1780 08 24 AZARA PACIAUDI

Resumen

Roma, 24 de agosto de 1780.

De José Nicolás de Azara [Roma] a Paolo Maria Paciaudi [Parma].

Azara confirma haber entregado a Amaduzzi una copia de la comedia plautina para que realice su reseña en las Effemeridi. Advierte a Paciaudi sobre la negativa recepción de su futura publicación de las Memorie de' Gran Mestri y asimismo defiende la personalidad de Magallón como ministro conocedor de la realidad en el Ducado.

Transcripción

Roma, 24 agosto 80.

Amico e padrone mio stimatissimo,

Sempre mi è e mi sarà grata la di Lei memoria, come d’un amico a cui stimo ed amo da vero. E Lei non avrà mai bisogno di scusea con me: se non ci scriviammo più spesso è perché una corrispondenza non si puole sostenere senza affari fra quelli che ne hano molti da altre parti. Comunque sia, io so delle Sue nuove per gli amici di costì e godo di sapere che Lei sta bene e tranquillo, e stimato come merita.

Delle soddisffazioni non credo che Lei le aspetterà nell sistema che ha presso codesto paese, che a dire il vero fa pietà.

Si è consegnata pontualmente all’Abate Amaduzi la comedia plautina e non dubito che ne farà un estratto degno nelle Effemeridi, giornale peraltro che decade ogni giorno nelle mani de’ gesuiti, che se ne sono impadroniti.

Tempo fa che l’amico Bodoni mi ha anunziata l’opera di Malta e desidero ch’esca all pubblico per onore di Lei e del tipografo. In quanto alla mia fatica di Mengs, io non so come sarà ricevutta, ma se l’amor propio non m’inganna, dovrà essere molto biasimata e contradetta, e questa sarà l’unica prova dell suo merito. A Roma sopratutto dovrà essere molto male ricevutta dai profesori perché è la satira dei principi che adopra questa attuale scola [sic].

Magallón non è il Marchese di Villel; e con questo dico tutto. E sa e conosce il teatro dove ha d’agire.

Lei mi conservi la Sua amicizia e mi creda sempre Suo vero e sincero amico,

Azara.

aHabía escrito scusa y corrige.

Notas al texto

Datos documentales y bibliográficos

  • Ubicación

    Parma, Biblioteca Palatina, Epistolario Parmense, Paciaudi, C. 66.

  • Descripción

    Pliego de 2 h. de 242 × 180 mm. Autógrafa.

     

  • Edición

    Noelia López Souto

  • Otra bibliografía citada Paciaudi 1780; Plauto 1780;
  • Cita
    Carta de José Nicolás de Azara a Paolo Maria Paciaudi de 1780-08-24, ed. Noelia López Souto, en Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/carta/1780-08-24-azara-paciaudi-1> Consulta: 21/09/2020].
    Citar este documento

Digitalizaciones de los originales