1771 12 10 LLANO PACIAUDI

Sommario

Parma, 10 dicembre 1771. 

Da José Agustín de Llano y de la Cuadra [Parma] a Paolo Maria Paciaudi [Parma].

Llano, rispondendo a una missiva di Paciaudi, tranquillizza quest’ultimo e gli assicura che la sua situazione è in via di risoluzione; gli comunica che gli altri proscritti versano nella medesima situazione, ad eccezione della Marchesa Malaspina.

Transcrizione

Ho posto sotto gli occhi di Sua Altezza Reale la lettera, che Vostra Riverenza mi ha scrita in data dei 9 del corrente, e provo il piacere di poterLe rispondere che i Suoi sentimenti hanno trovato nel benignissimo real animo una favorevole disposizione. Spero che fra poco tempo sarà per sentirne i benefici effetti, esortandoLa frattanto a consolarsi di questo riscontro, che le reco così volontieri, come sono bramoso di darLe al più presto quello che ponga affatto in calma il di Lei spirito.
Mi sono abbastanza noti i meriti e il nome di Vostra Riverenza, cui assicuro per altro non esser Dessa solamente che resti tuttavia nella primiera situazione, mentre fuori della Signora Marchesa Malaspina, che pel pericolo di sua salute ha avuto col genero qualche sollievo, tutti gli altri relegati sono ancora nel medesimo stato.
Parma, 10 dicembre 1771.
Giuseppe Agostino de Llano.
Padre Bibliotecario Don Paolo Paciaudi.

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Epistolario Parmense, C. 80.

  • Descrizione

    Bifoglio di 202 × 150 mm. È autografa soltanto la firma.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Bibliografia specifica

    Bertini 1982-1983, 57, n. 213; Cátedra 2013d, 204.

  • Citazione
    Lettera da José Agustín de Llano y de la Cuadra a Paolo Maria Paciaudi del 1771-12-10, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1771-12-10-llano-paciaudi> Richiesta: 20/mar/2019].
    Cita questo documento

Scannerizzazioni degli originali