1789 00 00 BODONI FLORIDABLANCA

Sommario

Sine notis [però Parma, 1789].

Da Giambattista Bodoni [Parma] a José Moñino y Redondo, Conte di Floridablanca, [Madrid].

Il tipografo invia al Ministro vari esemplari del Elogio di Carlos III di Azara, che ne ha richiesto la traduzione in due versioni e la stampa come omaggio alla memoria del Re e come dimostrazione del suo impegno per servire la patria Spagna.

Transcrizione

Eccellenzaa,

Dacché sono stato clementissimamente onorato del decorato titolo di Tipografo di codesta Maestà Cattolica, ho sempre presa una così viva parte in tutto ciò che è ridondato in gloria di codesta illustre Nazione che maggiore non l’avrei certamente presa se fosse stata mia propria. Aspettava infatti con anscietà che mi si presentasse qualche opportuno incontro onde poter autenticare agli spagnuoli medesimi non che all’Italia questo giustob interessamento che ho commune con esso loro.

Ma quando appunto io credeva di doverlo sospirare ancora per qualche tempo, il loro insigne Ministro presso la Santa Sede, l’inclito Signore Cavaliere Don Nicola de Azara, mi ha offerto, senz’egli volerlo, il mezzo di soddisfar subito le mie impazienze, mandandomi amichevolmente il bellissimo Elogio da lui composto pei funerali di Carlo Terzo di felice ricordanza. Questo riconosciutosi da me e da altri eziandio un pezzo ricco di oratorie bellezze, non mi è parso conveniente che desso rimanga incognitoc agli amatori dell’italiana eloquenza. Ne ho quindi ordinato tostamente due diverse traduzioni nella nostra lingua e, facendoned d’entrambe due nitide edizioni, ho inteso con ciò non solo di dilatare maggiormente la memoria delle gloriose azioni dell’invitto Monarca estinto, ma di offrire nel tempo stessoe all’Italia un documento non equivoco del valore spagnuolo nella difficil arte dei Ciceroni e dei Demosteni.
Sì dell’una che dell’altra ne presento oraf rispettosamente all’Eccellenza Vostra alcuni esemplari, quali pregoLa a voler degnare di un benigno Suo sguardo, considerandolig non tanto come una prova di quell’impegno vivissimo che ho pel maggiore esaltamento della nazione, ma ancorah come un omaggio dovuto alla persona di Vostra Eccellenza, alla cui protezione raccommandandomi mi do l’onore di ossequiosamente dichiararmi, etc.


a En el margen izquierdo inferior se anota el sobrescrito o destinatario en estos términos: Signor Marchese di Florida Blanca, ministro in Spagna          giusto añadido entre líneas.          c incognito escrito entre líneas sobre una palabra cancelada que no acierto a leer.          facendone escrito entre líneas sobre facere cancelado.          steso añadido entre líneas.          f ora añadido entre líneas.          g Antes de considerandoli cancela riguardan          ancora añadido entre líneas.

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere inviate, B. 47/62.

  • Descrizione

    Un foglio di 303 × 207 mm. Minuta autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Altre edizioni

    Cátedra 2014a, 150-151, nº. VI.

  • Bibliografia specifica

    Cátedra 2014a, 121-142; Cátedra 2015b, ***.

    Altra bibliografia citata Brooks 1927; De Lama 1816; Orazione 1789; Orazione funebre 1789; Sánchez Espinosa 2001a;
  • Citazione
    Lettera da Giambattista Bodoni a José Moñino y Redondo, conde de Floridablanca del 1789-00-00, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1789-00-00-bodoni-floridablanca> Richiesta: 22/ott/2019].
    Cita questo documento

Scannerizzazioni degli originali