1793 03 00 BODONI LLAGUNO

Sommario

Sine notis [però Parma, dopo il 26 febbraio 1793].

Da Giambattista Bodoni [Parma] a Eugenio Llaguno y Amírola [Madrid].

Bodoni si compiace del successo della sua edizione del Kempis agli occhi dei Re e degli elogi che ha ottenuto da Godoy, al quale invia un esemplare e rimette i migliori auguri. Promette l’invio di alcune delle sue pubblicazioni destinate allo stesso Llaguno.

Transcrizione

Rinacqueroa le lettere, e le arti presero grande incremento allor quando sommi regi e prestanti ministri applaudirono agli sforzi ingegnosi di scienziati uomini e degli artefici i più preclari. Qualunque io mi sia fra questi ultimi, oso asserire che parmi di essere maggior di me stesso, e sento accrescermi lena e vigore a nuoveb e più sublimic imprese, veggendo una delle recenti mie produzioni tipografiche onorata dalla clemenza e dalle lodi dell’augusta Regal Coppia che placidamente impera sulla vastissima Monarchia ispana.

Mid hae altresì ricolmato l’animo della più esuberante letizia lo aver inteso che l’Eccellentissimo Signor Duca di Alcudia abbia avuta la degnazione di applaudire ed encomiare il mio libro, di cui coll’odierno corriere ne spedisco copia diretta a Vostra Eccellenza, e La supplico fervidamente di rassegnargliela in mio nome, accertandolo nel tempo stessof che io sono penetrato per la condiscendenza umanissima onde ha voluto appagare leg mie ardenti premure.

Tutto ciò che io potrei qui aggiungere di più ricercato ed energico sarebbe al certo minore di quanto sento in cuore di dovergli far protestare in questa per me faustissima circostanza. Supplisca Ella, dunque, inh qualche maniera per me, e sia l’interprete del mio gaudio e della mia più viva riconoscenza, mentre io mi restringo a far voti a Dio ottimo grandissimo acciò voglia serbare incolumi alla più tarda posterità i preziosi giorni deli prelodato Eccellentissimo Signore.

Col prossimo e coi susseguenti corrieri io spedirò per vostra Eccellenza tutte quelle opere che io riputerò non indegne di aver luogo in unak sceltissima biblioteca.

Gradisca intantol le protestazioni della mia quanto antica altrettanto ben saldam riconoscenza alla Sua molta affezione per me, e mi creda quale col più ossequioso rispetto e coln più inviolabile attacamento mi soscrivo


a En B, se anota al principio Llaguno     b nuove corrigiendo nuovi B     c e più sublimi añadido entre líneas B     d Antes de mi encuadra Io imploro adesso fervidamente a Vostra Eccellenza di [di corrigiendo a] trovare il mezzo opportuno onde volermi far porre a’ piedi degli ottimi [ottime y corrige en ottimi] ar B     e ha añadido entre líneas B     f nel tempo stesso añadido entre líneas B     Antes de lei cancela i desideri miei B     h Antes de in cancela per me B     i Antes de del cancela i preciosi giorni B     k in una añadido entre líneas sobre nella sua cancelado B     l intanto añadido entre líneas sobre per ultimo cancelado B     ben salda añadido entre líneas sobre verace ed eterna cancelado B     n col corrigiendo colla

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    A) Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Minute di lettere inviate, B. 41/43 [Copialettere, pág. 62].
    B) Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Minute di lettere inviate, B. 46/56.

  • Descrizione

    A) 330 × 200 mm. Copia netta in un volume di copialettere.
    B) Un foglio di 250 × 185 mm. Minuta autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Altre edizioni

    Cátedra 2014a, 170-171, nº. XXIV.

  • Bibliografia specifica

    Cátedra 2014a, 135-137; Cátedra 2015b, ***.

    Altra bibliografia citata Kempis 1793;
  • Citazione
    Lettera da Giambattista Bodoni a Eugenio de Llaguno y Amírola del 1793-03-00, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1793-03-00-bodoni-llaguno> Richiesta: 17/nov/2019].
    Cita questo documento

Note

Questa lettera è in risposta alla missiva di Llaguno del 26 febbraio 1793. Llaguno risponderà il 2 luglio, 1793.

Scannerizzazioni degli originali