1796 05 17 BODONI LASO

Sommario

17 maggio 1796.

Da Giambattista Bodoni [Parma] a Simón Rodríguez Laso [Bologna].

Lo stampatore allega due prove de La comedia nueva affinché, a Bologna, si possa scegliere la più conveniente.

Transcrizione

      Al Signor Rettore del Collegio etc.

Eccellenza,

Trasmetto all’Eccellenza Vostra due prove diverse della commessami edizione de La comedia nueva, affinché possa essere di piacer Suo lo scegliere la carta, i caratteri e la forma della medesima, accertandoLa che impiegherò ogni mio studio per meritare il pieno Suo gradimento. Starò per tanto in aspettazione del pregevole Suo riscontro, per indi tutto dedicarmivi a norma di quanto sarà ella per significarmi.

E mentre la dolcissima mia Consorte si fa un dovere di presentarLe il profondo suo rispetto, con vivi sentimenti d’inalterabile venerazione passo io all’onore di professarmi dell’ Eccellenza Vostra

Parma, 17 maggio, 1796a.



a Una mano moderna anota a lápiz: Tirso de Molina.

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Minute di lettere inviate non identificabili, B 52/1.

  • Descrizione

    Un foglio di 245 × 180 mm. Minuta autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Altre edizioni

    Cátedra 2010, 192, nº. 6.

  • Bibliografia specifica

    Cátedra 2010 , 53-108; Cátedra 2013a, 131-178 (versión pf), §II-3 a §II-84 (versión epub).

    Altra bibliografia citata Comedia nueva 1796;
  • Citazione
    Lettera da Giambattista Bodoni a Simón Rodríguez Laso del 1796-05-17, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1796-05-17-bodoni-laso> Richiesta: 22/ott/2019].
    Cita questo documento

Note

A questa allude Bodoni nella lettera in cui, nella stessa data, corrisponde a Manuel María Rodríguez Aponte e gli comunica che invierà a Simón Rodríguez Laso due campioni o prove de La comedia nueva. Esiste un’altra minuta autografa datata anch’essa 17 maggio che potrebbe essere una versione distinta della presente e indirizzata a Rodríguez Laso, invece di corrispondersi con una lettera diretta a Leandro Fernández de Moratín, come aveva considerato Cátedra 2010.

Scannerizzazioni degli originali