1796 06 06 APONTE BODONI

Sommario

6 giungo 1796.

Da Manuel María Rodríguez Aponte [Bologna] a Giambattista Bodoni [Parma].

Rodríguez Aponte affida a Bodoni alcune prove de La comedia nueva corretta da Moratín e gli trasmette da parte di questi il desiderio di esaminare nuove prove del primo atto dell’opera.

Transcrizione

Pregiatissimo Signor Giambattista, mio Padrone,

Rimetto subito le pagine corrette dall’Autore, il quale sembra essere intieramente appagato delle premure ch’Ella si prende nell’edizione, e solamente La prega a volere rimandargli tutto l’atto Iº allorché sarà composto, per dare l’ultima rivista. Di ciò Ella vedrà se potrà contentarlo.

In tanto, pregandoLe ancor io di umiliare i miei più ossequiosi e rispettosi saluti, unitamente a quelli della Precettrice greca, a cotesta sua degnissima e amabilissima Consorte, mi rinuovo di cuore quale invariabilmente sono di Vostra Signoria Illustrissima

Bologna, 6 giugno 1796

Divotissimo obbligatissimo servidore ed amico vero,

Emmanuele Maria Aponte.

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere ricevute, C. 27.

  • Descrizione

    Bifoglio di 225 × 170 mm. Lettera autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Altre edizioni

    Cátedra 2010, 207, nº. 14.

  • Bibliografia specifica

    Cátedra 2010 , 53-108; Cátedra 2013a, 131-178 (versión pdf), §II-3 a §II-84 (versión epub).

  • Citazione
    Lettera da Manuel María Rodríguez Aponte a Giambattista Bodoni del 1796-06-06, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1796-06-06-aponte-bodoni> Richiesta: 18/ott/2019].
    Cita questo documento

Scannerizzazioni degli originali