1797 08 14 LANDRIANI BODONI

Sommario

14 agosto 1797.

Da Luigi Landriani [Correggio] a Giambattista Bodoni [Parma].

Landriani, dopo aver esaminato due libri inviati come campione di una possibile edizione della sua traduzione italiana dell’opera Alzire di Voltaire, ne rifiuta uno e richiede un abbassamento del prezzo dei sessanta esemplari che vuole così stampati.

Libri correlati

Transcrizione

 
Risposta alla dimanda del Signore Bodoni per la stampa dellAlzira.
1º. Si sono osservati i due campioni, cioè l’uno dell’Edipo, edizione superbissima e troppo al di sopra del merito dell’Alzira. Di quest’edizione se ne abbandona il pensiere.
2º. Si è con eguale sorpresa veduta la bellezza dell’Aminta e la sua forma. Questa si scieglierebbe a preferenza d’ogni altra. Quindi si propone di averne copie 60 in egual carta ed eguali caratteri.
3º. Si osserva che questa tragedia non occuperà più di due terzi dell’Aminta, perché non è che di 1738 versi; ne ha che una sola lettera in principio di due paginette, e nulla più. Ciò premesso, pare che il Signore Bodoni potesse accordare qualche ribasso sulli cinque paoli per coppia, dovendosi impiegare un terzo di meno e d’opera e di carta. Si propone, adunque, di pagare quattro paoli per coppia, e così paoli 240 per le suddette 60 copie.
Si prega del pronto incontro e si rimanda l’Edippo, ritenuto l’Aminta, che dovrà soddisfarsi dal mio cugino Platestainer.
Correggio, li 14 agosto 1797.
Landriani.

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere ricevute, C. 43.

  • Descrizione

    1 foglio. Lettera autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Altra bibliografia citata Aminta 1796 in-4º; Edipo 1796; L'Alzira 1797;
  • Citazione
    Lettera da Luigi Landriani a Giambattista Bodoni del 1797-08-14, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1797-08-14-landriani-bodoni> Richiesta: 25/nov/2017].
    Cita questo documento

Scannerizzazioni degli originali