1801 05 14 BODONI MENDIZÁBAL

Sommario

14 maggio 1801.

Da Giambattista Bodoni [Parma] a José Esteban de Mendizábal y Mayora [Madrid].

Bodoni si compiace per la salute recuperata da Mendizábal. Si dimostra a conoscenza dei trionfi di Azara, col quale è in contatto. Gli allega una lettera per Andrés Franco Castellanos, richiedendo che la legga e che gli dia il suo consiglio sulla questione trattata in essa.

Monografie correlate

Transcrizione

14 maggio 1801.

Scusi, di grazia, se solo in quest’oggi rispondoa alb cortese e gentil foglio con cui Ella si degnò onorarmi sin sotto il 15 del prossimo passato mese di marzo, e chec mi giunse per più motivi gradito ed arcicarissimo.

E, primeramente, mi sono assaid compiacciuto nel rivedere i pregiatissimi Suoi caratteri dopo che sfuggì dalle fauci della inesorabil diva che a null’uom perdona, e poscia nelloe aver inteso che, restituitasi la Signoria Vostra Illustrissima alf primiero stato di incolumità, avea potuto lasciare i patri lari e far ritorno a codesta Reale Segretaria perg ripigliare le interrotte funzioni della operosah sua carica.

In secondo luogo, mi consolò moltissimo lo aver inteso il maraviglioso trionfo, unico ne’ fasti diplomatici, del nostro incomparabile Signor Cavaliere, di cui ho ottime novelle da Parigi. E porgo voti al cielo affinché accelleri quel tanto sospirato momento di rivederlo nella nostra afflitta e depauperata Italia, ove pensa di ricoverarsi alla conclusione della pace generale.

Consenta ora che io, affidato alla esperimentata di Lei benevolenza ed ottimo cuore, le accluda qui una lettera aperta per l’egregio nostro Signor Don Andrea Franco. Desidero che Ella ne faccia lettura e poscia si degni farlai passare al medesimoj. Voglio portar fiduciak che alla fin fine collal mediazione del precitato amico verràm ultimato un affare che penden da tanto tempo, e pel quale imploro anche la valida di Lei assitenza, sempre a terminio della più esatta ed imparzial giustizia.

La prego di voler gradire i tenuissimi libercoli che ho recenmentep ultimati, e con qualche altro corriere mi farò un pregio di mandargliene degli altri che tengo in pronto, ma che non spedisco per non abbusar troppo del corriere che deve portarli costà.


 

Scusi... rispondo añadido sobre la línea.     Había escrito El y sobrescribe al     e que añadido entre líneas.     assai sobrescrito sobre una palabra que no acierto a leer.     Había escrito su y sobrescribo nello     Había escrito nel y sobrescribe al      Había escrito a y sobrescribe per     operosa sobrescrito sobre una palabra que no acierto a leer.     si degni farla añadido entre líneas sobe la faccia cancelado.     Había escrito suddetto y sobrescribe medesimo     Voglio portar fiducia añadido entre líneas sobre e spero cancelado.     l Antes de colla cancela verrò ad ottenere y entre líneas una palabra que no acierto a leer.     verrà añadido entre líneas.     Había escrito e da y sobrescribe pende     tempo... termini añadido entre líneas sobre tempo; e imploro la valida sua assistenza se mai occorresse per     Había escrito ultimamente y sobrescribe recentemente

Note al testo

Dati documentali e bibliografici

  • Ubicazione

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Minute di lettere inviate, C. 3 (entre las minutas de cartas dirigidas a Azara).

  • Descrizione

    Un foglio di 248 × 185 mm. Minuta autografa.

  • Edizione

    Pedro M. Cátedra

  • Bibliografia specifica

    Cátedra 2015a, ***; Cátedra 2015b, ***.

  • Citazione
    Lettera da Giambattista Bodoni a José Esteban de Mendizábal y Mayora del 1801-05-14, ed. Pedro M. Cátedra, nella Biblioteca Bodoni [<http://bibliotecabodoni.net/it/lettera/1801-05-14-bodoni-mendizabal> Richiesta: 22/nov/2019].
    Cita questo documento

Note

Questa lettera è in risposta alla missiva di Mendizábal del 15 marzo 1801.

Scannerizzazioni degli originali