1780 02 03 AZARA BODONI

Resumen

Roma, 3 de febrero de 1780.

De José Nicolás de Azara [Roma] a Giambattista Bodoni [Parma].

Azara envía a Bodoni tres nuevas adiciones para el primer volumen de las Opere de Mengs y, en caso de que el grosor del tomo resulte escaso, le propone incluir más textos.

Transcripción

Roma, 3 febraro 1780.

Amico e padrone stimatissimo,

Non è ancora arrivato il nostro corriere e quando arrivi non dobrà portarmi lettera di Vostra Signoria Illustrissima perché non abrà ricevuta a tempo la mia coi fogli stampati che gli rimandai. Ciò nonostante, scribo questa per acludere tre piccole aggiunte da farsi nel nostro libro e che se contengono nel anesso foglio, e La prego di meterle al loco loro.

Ho rifletuto che forse nel sesto che Lei stampa l’opera potrà restare il volume troppo piccolo. Se fosse così, ch’ioa non lo so, potressimo aggiungervi qualche opuscolo per suplire alla giusta grandezza. Ripeto però che niente me n’intendo di questo e che aspettarò il Suo avisso.

Niente altro occorre per oggi. E così ripeto a Vostra Signoria Illustrissima il mio costante affeto e disiderio de servirLa. E resto sempre Suo buon amico e servitore,

Azara.

 

a Había escrito che y corrige.

 

Notas al texto

Datos documentales y bibliográficos

  • Ubicación

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere ricevute, C. 28, 16.   

  • Descripción

    Pliego de 2 h. de c. 240 × 180 mm. Solo firma autógrafa.

  • Edición

    Noelia López Souto

  • Otras ediciones

    Ciavarella 1979, I, 11.

  • Otra bibliografía citada Mengs 1780 it.;
  • Cita
    Carta de José Nicolás de Azara a Giambattista Bodoni de 1780-02-03, ed. Noelia López Souto, en Biblioteca Bodoni [<https://bibliotecabodoni.net/carta/1780-02-03-azara-bodoni> Consulta: 20/10/2021].
    Citar este documento

Digitalizaciones de los originales