1790 02 10 AZARA BODONI

Resumen

Roma, 10 de febrero de 1790.

De José Nicolás de Azara [Roma] a Giambattista Bodoni [Parma].

Azara confirma transmitir la nota de Bodoni para adquirir unos libros. En caso de no recibir el Horatius de Iani, como Garampi no posee sus tomos finales, el diplomático propone seguir el texto de las Eglogae de Baxter. Insiste en remitir las pruebas a Roma para ser corregidas y anuncia que, tras las Opera de Horacio, estamparán las Opera de Virgilio según la lección de Heyne. Por último, promete hojear la copia recibida de L’Eneide de Bondi.

Transcripción

Roma, 10 febbraio 90.

Amico mio carissimo,

Non per altro che per avvisare a Lei l’arrivo del corriere, in questo punto scrivo queste poche righe e per dirli che farò subito, spiciata la mia posta, la commissione deia libri di Saliceti e ne darò conto la settimana prossima. Allora rimanderò anche le lettere di Eduards, che adesso non ho il tempo né manco di leggere.

Non capisco come non si trova il primo tomo del’Orazio del’Iani, che noi abbiamo per bontà del Cardinale Garampi. Mancano gli ultimi tomi dei sermoni, ecc., ma se in risposta da Vienna Lei non ne riceve delle nuoveb, bisognerà abbandonare il pensiere di servirsi di quel testo e metteremo mano ad un altro. Forse scieglierò quello del Baxtero, ma sopra ad ogni cosa mic preme la correzione. In questi giorni passati ho letta la prefazione del’Omero di Glasgue e mi sono fissato in testa di fare altretanto per evitare s’è possibile gli errori; e costi quanto puole costare. Doppo corretti i fogli per tre volte dal correttore della stamperia, passavano agli academici, che li essaminavano altre tre volte, legendo l’uno silaba per silaba e notandod accenti, caratteri e pontuazione. Fatto questo, andava la stampa e si tirava il foglio essaminandolo di bel nuovo. Così si puole fare qualche cosa di buono. Veda dunque Lei come potremo fare per combinare di rivedere le prove coll’ultima diligenza, mandandole qui doppo avere sofferta la più scrupolossa ricerca costì. So che questo trattiene ed augmenta la spessa, ma non importa; costie, ma non ci sia verun errore.

Doppo l’Orazio stamparemo il Virgilio. Il testo del Heyne è superbo.

Subito che ho un momento libero, darò una scorsa al Virgilio italiano. Per quello che riguarda la stampa, è bella ed elegante. La traduzione sarà lo stesso, ma voglio vederlo perché conosco il valore degli elogi loioliti.

Non ho più tempo che per dirmi sempre di Lei amico,

Azara.

 

a Había escrito del y corrige.     b Había empezado a escribir o y corrige.     c Había escrito ci y corrige.     d e notando añadido entre líneas.     e Antes de costi cancela costi para resolver la reiteración, a final e inicio de línea.

Notas al texto

Datos documentales y bibliográficos

  • Ubicación

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere ricevute, C. 29, 2.

  • Descripción

    Pliego de 2 h. de 230 × 185 mm. Autógrafa.

  • Edición

    Noelia López Souto

  • Otras ediciones

    Ciavarella 1979, II, 31.

  • Otra bibliografía citada Baxter 1695; Bondi 1790; Foulis 1756-1758; Heyne 1788-1789; Horatius 1791; Iani 1778; López Souto 2019a; Vergilius 1793;
  • Cita
    Carta de José Nicolás de Azara a Giambattista Bodoni de 1790-02-10, ed. Noelia López Souto, en Biblioteca Bodoni [<https://bibliotecabodoni.net/carta/1790-02-10-azara-bodoni> Consulta: 07/12/2021].
    Citar este documento

Digitalizaciones de los originales