1779 09 02 AZARA BODONI

Summary

Roma, 2 de septiembre de 1779.

De José Nicolás de Azara [Roma] a Giambattista Bodoni [Parma].

Azara agradece el tercer ejemplar que Bodoni le envía de los Atti della solenne coronazione… de Corilla Olimpica. Declara no tener aún respuesta de Quiñones sobre las muestras enviadas para su breviario y, respecto a la Storia delle arti de Winckelmann, decide esperar a que se publique y a que Bodoni le consiga una copia, pues la preparación de las Opere de Mengs avanza lenta. Solicita también una edición de las Opere de Frugoni y exige que se le comunique el precio de ambos libros. Por último, saluda a Paciaudi.

Transcription

Roma, 2 setembre 1779.

Amico e padrone stimatissimo,

Lei mi da continuamente probe ecessive dela Sua bontà ed io conosco che me ne abuso senza potere corrispondere alla di Lei gentileza. Ho ricevuto il libro corilliano ed è il terzo exemplare che Lei mi favorisce. Basta; Lei buole così e bisogna conformarcisi.

Il Padre Generale dei Domenicani no mi ha risposto ancora sulle mostre del suo breviario. He [sic] vero che in questi giorni non lo ho potuto vedere per le sue e lea mie occupazioni. Quello che mi dirà L’avissarò a Vostra Illustrissima.

Per l’articolo della lettera del’Abate de Ro[s]si vedo la impossibilità di avere il Vinchelman prima de esser finita la stampa. Dobendo però questa compirsi nel corrente messe, non mi reca pregiudizio l’aspetarla, poiché le mie occupazioni non mi permetono andare così presto nel’aviamento del’opera di Mengs. Sarò dunque contentissimo di che subito che essca il Vinchelman me ne mandi Vostra Signoria Illustrissima un exemplare ben legato, ben intesso però che Lei contemporaneamente mi dirà la spesa di tutto, poiché altrimenti puole essere sicuro di che mi asterrò in avenire di tutt’altra commissione. Col’istesso patto La prego di mandarmi un exemplare legato del Suo Frugoni e l’importo del’uno et altro lo consegnerò cui a chi Lei mi dirà, o gl[i]elo transmeterò per il nostro corriere.

Se Lei scribe al nostro Paciaudib,La prego di ricordargli la mia amicizia. Lei veda se in qualche cosa La posso servire e mi comandi comme al Suo vero amico e afezionatiss[i]mo servitore,

Azara.

 

 a Había escrito elle y corrige.     b El copista transcribe erróneamente Pacauli por Paciaudi, como en 1779-V-27.

Editor notes

Documentary and bibliographic data

  • Location

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere ricevute, C. 28, 9.

  • Description

    Pliego de 2 h. de c. 240 × 180 mm. Solo firma autógrafa.

  • Edition

    Noelia López Souto

  • Other editions

    Ciavarella 1979, I, 7.

  • Further bibliography cited Coronazione 1779; Frugoni 1779; Winckelman 1779;
  • Citation
    Letter from José Nicolás de Azara to Giambattista Bodoni in 1779-09-02, ed. Noelia López Souto, in Bodoni Library [<https://bibliotecabodoni.net/en/letter/1779-09-02-azara-bodoni> Requested: Aug 17, 2022].
    Cite this document

Digitalization of the original documents