1813 06 25 ADORNI BODONI

Summary

25 June 1813.

From Giuseppe Adorni [Parma] to Giambattista Bodoni [Parma].

Adorni sends Bodoni the text of a letter from Giordani about a book printed by Gravier which talks disparagingly of Italian printing, considering Didot to be a better printer than Bodoni.

Transcription

Il Signor Consigliere Giordani, in sua lettera dal 23 giugno 1813, scrive al Dottore Adorni quanto segue:

«Lo stampatore Gravier ha detto di non aver tirate di quel libricciattolo che 25 copie, e non averne più. Forse taluno ne avrà alcune di queste, ma non tra miei confidenti. Stupisco come la Gazzetta l’abbia annunziato ora. È circa un mese che mi fu prestato; il tenni poche ore; mi parve cosa piccola e spregevole. Bodoni vi è lodato, ma vi è anteposto Didot, e la ragione si adduce perché quest’ultimo stampa cose più utili per molti, e gli stereotipi. Si motteggia sul fanatismo degl’italiani e de’ parmigiani, spezialmente per i classici delle Belle Arti della nazione. Duolmi dell’impossibilità di servirLa. Quando vidi quello scritto non gliene scrissi, atteso il giudizio portatasche; poscia il dimenticai».

Si unisce la Gazzetta di Genova venuta oggi. All’ultima pagina vi è un articolo interessante pel Signor Cavaliere Bodoni.

Parma, 25 giugno 1813.

G. Adorni.

[Sobrescrito:]   A Monsieur
                   Mr. le Chevalier G. B. Bodoni.

Editor notes

Documentary and bibliographic data

  • Location

    Parma, Biblioteca Palatina, Archivio Bodoni, Lettere  ricevute, C. 25.

  • Description

    Sheet consisting of 2 ff., 250 × 178 mm. Autograph letter. Address.

  • Edition

    Pedro M. Cátedra

  • Specific bibliography

    Carnero & Cátedra 2015, ***.

    Further bibliography cited Faure 1813; Soragna 1886;
  • Citation
    Letter from Giuseppe Adorni to Giambattista Bodoni in 1813-06-25, ed. Pedro M. Cátedra, in Bodoni Library [<https://bibliotecabodoni.net/en/letter/1813-06-25-adorni-bodoni> Requested: Aug 17, 2022].
    Cite this document

Digitalization of the original documents

Access the original document in the Biblioteca Palatina’s teca.